Qualsiasi tipo di violenza verso i propri figli integra il reato di maltrattamenti in famiglia e non quello di abuso di mezzi di correzione

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18706, pubblicata lo scorso 19 giugno 2020, ha avuto modo di pronunciarsi sulla distinzione tra il reato di maltrattamenti in famiglia, punito all’art. 572 c.p., e quello meno grave di abuso di mezzi di correzione, disciplinato all’art. 571 c.p.

Niente addebito per la moglie che riesce a giustificare l’abbandono del tetto coniugale

È questa la decisione della Corte di Cassazione che, con l’ordinanza n. 1224 del 23 giugno 2020, ha escluso la pronuncia di addebito nei casi in cui l’abbandono del tetto coniugale sia motivato dalla condotta del partner o da una convivenza ormai da tempo divenuta intollerabile.

Leggi la newsletter completa qui