Affidamento condiviso del minore: nuova regolamentazione dei rapporti con il genitore se questi vive lontano.

Se è vero che in mancanza di ragioni ostative e pregiudizievoli la condivisione deve consistere in una frequentazione dei genitori con il figlio minore orientativamente egualitaria, risulta altrettanto vero che, in caso di comprovate ragioni che ledano il best interest del minore, è compito del giudice indicare un piano di frequentazione che si discosti dal modello tradizionale, così da assicurare al figlio una situazione più consona al suo benessere e alla sua crescita armoniosa e serena.

La corresponsione dell’assegno di divorzio decorre dal passaggio in giudicato della sentenza

Poiché l’assegno di divorzio trova la propria fonte nel nuovo status delle parti, rispetto al quale la pronuncia del giudice ha efficacia costitutiva, l’obbligo di versamento decorre dal passaggio in giudicato della sentenza di cessazione degli effetti civili.

La vigliaccheria via social.

“È solo un vigliacco ed un bastardo”, queste le parole più significative della madre del povero Andrea, undici anni, immolato sull’altare di una vendetta, la più atroce, dall’operaio quarantasettenne della cintura torinese che, l’altro giorno, ha deciso di uccidersi e trascinare con sé suo figlio, trafiggendolo con un colpo di pistola al cuore, mentre dormiva ignaro nel suo lettino.

Leggi la newsletter completa qui