Alla faccia dei no-vax, complottisti e dubbiosi di ogni genere io sono pronta a presentarmi domani in una primula qualsiasi.

Che il Natale 2020 sarebbe stato un Natale diverso da sempre lo sapevamo da mesi.

Città deserte al chiaro di una luna sinistra, con una desolazione che ha serpeggiato tra qualche abete illuminato e funzioni religiose anticipate, in un’atmosfera surreale postapocalittica. Immagini che rimarranno per sempre nella nostra memoria.

Leggi l’articolo completo qui