Assegno di mantenimento al figlio maggiorenne disoccupato solo se si impegna a cercare lavoro
La Corte ha respinto il ricorso di una donna che non condivideva la decisione maturata dal Tribunale, prima, e dalla Corte d’Appello, poi, che poneva a carico dell’ex marito l’obbligo di corrispondere un assegno mensile per uno solo dei figli maggiorenni, ritenendo discriminato l’altro figlio, privo di occupazione e con lei convivente.

Condannato per molestie chi corteggia in modo petulante
Con sentenza n. 7993/21, depositata in data 1 marzo 2021, la Corte di Cassazione ha confermato la condanna a tre mesi di reclusione per il reato di molestie, nonché la condanna al risarcimento del danno in favore della vittima, in capo all’uomo dimostratosi un corteggiatore petulante, sgradito ed insistente.

Deducibili i ratei di mutuo sulla casa assegnata all’ex pagati come parte del mantenimento
Il coniuge che si è fatto carico dell’intero debito residuo del mutuo, mediante patto di accollo contenuto negli accordi di separazione omologati dal Tribunale, ha diritto a dedurre dall’imponibile i ratei pagati unitamente agli assegni corrisposti per il mantenimento del coniuge.

Per leggere integralmente la nostra newsletter, vai al link di seguito:

https://drive.google.com/file/d/111w9Fq9-f-y93vd9Ll3sLcSpSuxomDqK/view?usp=sharing