Una sentenza stabilisce che se i figli sono autosufficienti l’assegno va interrotto e restituito quanto versato in più.
Con l’ordinanza n. 3659/2020 la Suprema Corte ha accolto il ricorso di un padre, al quale la Corte d’Appello di Lecce aveva negato la restituzione degli assegni di mantenimento versati lla ex moglie in favore delle figlie divenute, nel frattempo, autosufficienti e quindi in grado di mantenersi senza più corresponsioni da parte del padre che, attenendosi alle sentenze precedenti, ogni mese “staccava” loro un assegno.

La Suprema Corte ha stabilito che la pretesa restitutoria del padre fosse fondata: se un assegno perde la sua causa originaria, la sua ragione d’essere, quelli percepiti da quel momento in poi non possono essere trattenuti da chi li ha incassati.

Leggi l’articolo completo su: https://www.panorama.it/news/cronaca/assegno-mantenimento-divorzio-cassazione-novita